Giovedì 26 “Malati di niente” @ Aldo Moro – Saronno

26feb_definitivo

MALATI DI NIENTE

Itinerari per uscire dalla psichiatria

INCONTRO PUBBLICO

con Maria Rosaria D’Oronzo, psicologa, del Centro Relazioni Umane di Bologna (www.antipsichiatria-bologna.net) e con il gruppo d’iniziativa non psichiatrica di Tradate

GIOVEDÌ 26 FEBBRAIO 09 – ore 21,

presso sala Aldo Moro – VIALE SANTUARIO 13 – Saronno

“Perché se la ragione esiste, essa consiste proprio nell’accettare questo cerchio continuo della saggezza e della follia, nell’essere chiaramente coscienti della loro reciprocità e della loro impossibile separazione.” M. Foucault

La solitudine della persona internata e sottoposta a giudizio psichiatrico è senza paragoni.

Non è solo celle, spioncini e letti di contenzione. E nemmeno soltanto psicofarmaci ed elettroshock.

È anche isolamento assoluto di chi, al contrario di tutti gli altri internati di carcere e lager, è considerato, sia pure arbitrariamente, senza pensiero razionale o, come si dice, con un pensiero malato.

Tu parli, gridi, protesti, ricordi e gli altri sorridono con superiorità come se si trattasse di un cane che pretende di appartenere alla specie.

La stessa voce del personale che si rivolge agli internati e ai pazienti psichiatrici ha un timbro falso, artificiale, artefatto.

Perché “malato di mente” significa prima di tutto non uomo.

Il considerare altri come non uomini ci preserva dall’affrontare con pienezza la nostra responsabilità di singoli come appartenenti a tutte le innumerevoli possibilità della specie.

È una fuga dalla profondità abissale del nostro essere in una riduzione a manichini, in polemica con la fantasia e la creatività.

Così i reparti psichiatrici sono la morte degli internati, ma sono nello stesso tempo il nostro impoverimento, la nostra tragica barbarie, la nostra vita superficiale e fallita, che si consuma, senza capire, in una ignoranza psicologica totale.

La psichiatria ha libertà di azione quando si è fatto terreno bruciato intorno alle persone; più si conoscono le persone e meno si è disponibili che vengano distrutte per quello che dicono o pensano.

Bisogna imporre una sorta di omertà collettiva per poter far finta di non aver fatto quello che si è fatto, chiedendo un ricovero o facendo marchiare con uno stigma invalidante un proprio “caro”.

La psichiatria si interessa di noi fin dalla nascita, i bambini già da piccoli possono essere giudicati affetti da “patologie” come l’ADHD (deficit di attenzione e iperattività) ed essere trattati con psicofarmaci.

La nostra rivoluzione deve essere la rottura dell’omertà, schierandoci apertamente dalla parte di chi è messo da parte.

Non intendiamo dare risposte per “curare”, “controllare” o “normalizzare” le persone che hanno comportamenti diversi dai nostri.

Nessuno libera nessuno, ci si libera insieme.

Gruppo d’iniziativa non psichiatrica – Saronno

TELOS – Saronno

7 commenti to “Giovedì 26 “Malati di niente” @ Aldo Moro – Saronno”

  1. ciao ragazzi, supporto con grande ardore tutte quante le vostre iniziative ma secondo me la cura psichiatrica, se affiancata a un intervento psicologico mirato, è insostituibile.. prova a curare un depresso o uno schizofrenico con la psicologia, l’affetto e la comprensione.. è tipo abbattere un baobab con le carezze.. e non nascondetevi dietro il dito dell’adhd che è solo l’ultima pagliacciata americana priva di evidenze clinico sperimentali.. informatevi prima di pubblicare tutto cio che ha un aspetto vagamente contro il sistema ehehe!

  2. Ciao.
    Non abbiamo pubblicato qualcosa senza informarci, quella di sopra è una iniziativa organizzata da noi assieme ad altri amici e compagni.
    E’ l’idea stessa che qualcuno debba essere “curato” che viene messa in discussione.
    Questo non è il luogo per una discussione a riguardo, puoi venire il 26 e scoprire magari un punto di vista differente, oppure puoi approfondire da solo il punto di vista, in internet si trovano tanti spunti.
    Oppure per un punto di vista più filosofico e a tutto tondo sulla società prova a leggere M. Foucault. La psichiatria è uno strumento di potere di repressione e controllo. La lotta alla psichiatria è una critica radicale a questo tipo di società.
    Saluti liberati

  3. Indigesto ciò che hai scritto può essere vero da un lato ma falso dall’altro.. Grazie alla psichiatria molta gente è qua e non al cimitero..
    Spero di riuscire a venire dato che l’argomento è interessante, ma ho qualche dubbio..
    Saluti libertari..

  4. Beh ma l’incontro può essere anche un modo per ascoltare un punto diverso dal nostro, e quindi aprirsi a nuove idee, e riflettere su cose che magari si davano per scontate, ma che forse così scontate non sono. Chi può definire cos’è normale e cosa non lo è?? Ci vedremo giovedì per un interessante dibattito.

  5. Perchè queste iniziative non le fate di sabato sera o la domenica pomeriggio??? Mi sa che non ce la faccio giovedì!!!
    Non Delegare, comunque il discorso secondo me non è “chi è normale e chi no” il problema è “uno sta bene con se stesso o no?” ..

  6. Bell’idea. Farò di tutto per venire.

    Per inciso, avete il massimo del mio appoggio e della mia solidarietà anche sul resto.

    Giacomo (=> jaygrey)

  7. Caspita! è la prima volta che vi visito sul sito ed è un peccato perchè a questa iniziativa sarei venuta di corsa! ne farete altre sul tema?
    segnalo l’attività testrale che la cooperativa ESTIA svolge da anni assieme ai detenuti del carcere di Bollate (se ne può vedere un pochino su “www.carcerebollate.it/video.htm”), in particolare lo spettacolo “Psycopathia Sinpathica” (realizzato lo scorso aprile) tratto dall’ononimo testo di Oscar Panizza: un esempio di indagine attraverso possibili facce della pazzia umana, che non riesce mai a configurarsi come qualcosa di definito/definibile poichè assolutamente illimitato e ancor meno “confinabile” ad alcuni di noi dai quali ai savi “razionali” preme di distinguersi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: