Alcune immagini dal TeLOS

Ecco alcune immagini dal nuovo TeLOS

8 commenti to “Alcune immagini dal TeLOS”

  1. http://gliamicidisaronno.blogspot.com/2009/03/unentrata-sorpresa-alla-partita-del.html

    qua invece si parla di voi….muhahahahahahahaah….

    scusate ma a leggere ste cose non può che venirmi da ridere come di sicuro verrà a voi!!!!

    Davvero gli unici che riescono a farvi passare per quelli del Fronte Ribelle…muahahahahah

    Saluti.

  2. come mai sabato non avete dimostrato tutto questo vostro odio verso gli antifa?
    a me nn interessa nulla di politica…ma mi piacerebbe davvero avere una risposta.
    (mi sto riferendo a quelli che erano in piazza):

  3. premetto che io non ero in piazza quando c’è stato il momento del “faccia a faccia” (lo ero prima comunque…)…quindi ho solo notizie per sentito dire…

    il discorso dal mio punto di vista è semplice: da parte nostra nessun odio verso gli antifa…solo compassione per chi vive la sua vita da “antiqualcosa”…
    gli “anti” siete voi…e siete voi quindi che dovreste venire a cercarci nelle fogne in cui stiamo, noi magari ci limitiamo a “farci vedere”…ci mettiamo a disposizione per far sfogare la vostra militanza “anti”

    quello che dovevamo dimostrare l’unica volta che avete “cagato fuori dal vaso” nei nostri confronti l’abbiamo già dimostrato (Festoria 2007)…se poi nessuno ci sfida apertamente non vedo perchè farci la guerra in una città in cui anche i muri sanno i nostri nomi cognomi e indirizzi (nostri e vostri).

    Saluti senza odio e senza anti…

  4. Si chiama digos, http://it.wikipedia.org/wiki/Digos
    Sabato in piazza vi faceva ciao ciao con la manina.
    Si chiama digos, e legge questo blog.
    Alla prossima volta alla prossima fogna.

  5. Premetto di non essere del telos, onde evitare malintesi che portino a qualcosa di spiacevole.

    Mi rivolgo al fascista del fronte ribelle che ha scritto prima : Saluti senza odio? Hai detto qualche riga prima di avergliela fatta pagare per quando hanno ” cagato fuori dal vaso”, o sbaglio? Anche lì eri senza odio? I fatti del festoria hanno fatto il giro di Saronno e non solo, di bocca in bocca, come dici tu è facile che avvenga in una cittadina piccola in cui tutti sanno il nome di tutti ( ovviamente anche quello del celeberrimo RE di saronno).
    Quelli che dovrebbero stare attenti a dove cagano mi sa che adesso siete voi, perchè oltre agli anarchici del telos c’è tanta altra gente a cui state sul cazzo, a Saronno e dintorni.
    Come ben sai indirizzi, nomi e visi si conoscono a memoria, certe facce da cazzo non si dimenticano, pezzo di merda.
    Ai ragazzi del telos potrebbe arrivare solidarietà da chi con loro non c’azzecca un cazzo, ma giusto per randellare voi del fronte ribelle si farebbe qualche km di strada ben volentieri.

    nè rosso nè nero, solo antifascista sincero

  6. Stufo di vedere tante energie buttate nel cesso, stufo di vedere che nonostante il 2009 ci si comporta come 30ani fa, stufo di costatare(con somma amarezza) che il sistema ha vinto un’altra partita, lasciando che due realtà apparentemente oposte si scannino tra loro lasciando impuniti i veri colpevli, stufo di vedere che queste due realtà con le relative energie si accomodino in zone france create a doc come valvole di sfogo(centri sociali e stadi)da chi, ancora una volta, è più furbo.

    Personalmente credo nel discorso di “uscito dalle fogne”, basta con gli antagonismi, per favore cerhiamo di crescere e di “essere” indipendentemente da tutto.
    D’altro canto non capisco nemmeno il bisogno di “farsi vedere” quindi provocare, quindi ricadere nell’antagonismo prcedentemente osteggiato.

    Io a differenza di “Per Flavio”-che invece credo rappresenti il punto più basso di questa discussione- non rivango presunti fatti di cui personalmente nn sono a conscienza, e che portano al solo risultato di colpe rimbalzate e rimbalzanti tra sordi litiganti.(apprezzate la rima non studiata:)
    Bensì vorrei dal basso della mia insignificanza suggerire a chiunque legga questo spazio(telos mica telos fronte mica fronte, digos mica digos)di fermarsi un secondo, chiudere gli occhi e svuotare le testoline, dopo qualche istante riaprirli e provare a chiedersi “ma sono veramente il ribelle che credo??”, immaginarsi qullo che fanno e che hanno fatto o che faranno i possibili nemici e provare a guardarli senza le fette di salame ideologico che vi precludono la cosa più importante: LA REALTA’!!

    Sinceri saluti a Telos e Fronte.
    Dioniso

  7. 1)…se deve arrivare gente “che si farebbe volentieri qualche km” per venirmi/ci a randellare vuol proprio dire che chi “milita” a Saronno vale poco (da piccoli si diceva “chiamo ammio cugino”…)

    2)Dalle tue parole e insulti gratuiti si sottolinea ancor di più che chi odia è proprio la gente come te…gente che parla senza sapere…senza magari nemmeno sapere che moralmente topi di fogna come me sono solidali in un certo senso all’occupazione fatta dai ragazzi…

    3)premesso che a Festoria non c’ero (non è per pararmi il culo legalmente o per vendette…visto che molti conoscono benissimo la mia faccia -d’altronde è ovvio…sono il RE- mi avrebbero riconosciuto senza problemi)…ti assicuro che odio non ce n’era proprio…il concetto era solo: “fate pure tutte le vostre storie ma non venite a scrivere contro il Fronte così senza un motivo”

    Detto questo: ognuno per la sua strada..senza odio e senza anti…

    Saluti dal Re di Saronno 🙂

  8. Solo alcune parole :

    Il discorso di Dioniso avrebbe un senso, se non fosse che i due gruppi a cui fai riferimento ( Fronte e TeLOS) hanno ideologie contrapposte, e probabilmente anche gli obiettivi, gli uni si fanno garanti della solidità di un potere centrale, forte, gli altri dell’autogestione della propria vita, quindi sin da questa semplice constatazione si capisce come difficilmente avrebbero qualcosa da spartirsi. La realtà che tu citi non esiste, la realtà è soggettiva, e ciò che per me ( un ragazzo del TeLOS) è un ingiustizia per loro è giustizia!

    Per quanto riguarda il Festoria io non c’ero e non posso parlarne, e non so quanto serva parlarne a ormai 2 anni di distanza. Ognuno sa cosa è successo e il motivo, e ognuno si è fatto la sua idea.
    Il ragazzo che ha espresso la sua solidarietà firmandosi “per Flavio” ha parlato per suo conto, nessuno ha mai chiesto a gente di farsi i km per una cosa del genere, la militanza saronnese credo abbia già dato prova di poter reggersi stabilmente sulle proprie gambe.

    Detto questo: ognuno per la sua strada.

    w Gaetano Bresci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: