Sui “Fatti” di Gemonio.

Mercoledì 29 un paio di vetrine della sede della Lega Nord di Gemonio vengono infrante dall’esplosione causata da due petardi. Nei giorni successivi la digos e i carabinieri del varesotto pare seguano la pista anarchica, e nelle pagine del corriere compare il nome del nostro squat. Abbiamo deciso allora di dire cosa pensiamo di questo “attentato” terroristico, come lo chiamano i leghisti e i politicanti vari intervenuti sulla questione.

Non sappiamo e nemmeno ci interessa sapere se l’azione alla sede della Lega Nord di Gemonio sia vera oppure un falso messo in atto dai leghisti o dalla polizia stessa. Non ci interessa nemmeno tutta la scontata trafila dei soliti, prevedibili e inutili comunicati di solidarietà e condanna, né ci interessano i piagnistei della Lega per due vetrine rotte (un po’ di lavoro per il vetraio della zona, mal che vada).

Ci interessa invece ricordare a tutti quelli che in questi giorni si sono scandalizzati per un paio di petardi e per quelli che hanno urlato al ritorno al terrorismo politico cosa è la Lega Nord.

Come abbiamo scritto in un volantino distribuito lo scorso 25 Aprile:

[…]

– la Lega Nord è il partito di Matteo Salvini, che invita gli interisti a fischiare 20 bambini rom scesi in campo prima della partita col Barcellona;

– la Lega Nord è il partito di Mario Borghezio, che, tra le altre cose, nel 2009 dichiara: “Ci sono delle buone maniere per non essere etichettati come fascisti nostalgici, ma come un nuovo movimento regionale, cattolico, eccetera, ma sotto sotto rimanere gli stessi”.

– la Lega Nord è il partito di Renzo Bossi, denunciato per istigazione all’odio razziale in seguito alla creazione del gioco “rimbalza il clandestino”;

– la Lega Nord è il partito di Giancarlo Gentilini, condannato per istigazione al razzismo, che ai suoi comizi suggerisce ad esempio di vestire i “perdigiorno extracomunitari” da leprotti e fare “pim pim pim col fucile”.

E come loro molti altri.

– la Lega Nord è il partito delle ronde, il partito che con le sue leggi ha condannato a morte una bimba di soli 13 mesi a Milano, che con le sue leggi tortura, imprigiona e deporta persone solo perché non-italiane. La Lega Nord è oggi un partito xenofobo, razzista e fascista. […]

Per quanto ci riguarda esprimiamo condanna per l’esistenza di un partito come quello della Lega, e condanniamo anche l’indifferenza con cui vengono accolte le dichiarazioni, leggi e leggine che piano piano trasformano questo paese sempre più in un regime in mano a razzisti, populisti e terroristi (ossia persone che cercano di acquisire potere e consensi tramite la diffusione di terrore tra la popolazione).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: