Sabato 21 dicembre CORTEO a SARONNO

LE LOTTE NON SI ARRESTANO
SABATO 21 DICEMBRE CORTEO A SARONNO

Invitiamo tutte e tutti a partecipare a questo corteo, perché le condizioni di vita attuali sono inaccettabili e insostenibili.
Sempre più persone non riescono a permettersi mutui, affitti e spese quotidiane, con Equitalia alle calcagna.
Al lavoro siamo sfruttati e ricattati, magari con la minaccia della delocalizzazione. Ci mettono gli uni contro gli altri scatenando guerre tra poveri. Siamo trattati da schiavi e, per chi sciopera, fioccano le denunce come nel caso della lotta contro le condizioni
disumane all’interno della Bennet di Origgio.
Ci obbligano a studiare in edifici che cadono a pezzi, chiudono ospedali, tagliano servizi. Se invece cerchiamo di organizzare diversamente le nostre vite veniamo puniti, sfrattati, sgomberati e buttati in mezzo a una strada.
I territori in cui viviamo vengono militarizzati, devastati, avvelenati, ridotti a merce di scambio per creare grandi opere, come TAV, Pedemontana, Malpensa, completamente inutili per la popolazione, ma utilissime per gli speculatori, gli affaristi e la mafia.
Territori che vengono devastati e depredati dalla enorme presenza di industrie, come la ex Montedison di Castellanza, che ha inquinato suolo, falde acquifere, aria e che al termine delle attività produttive abbandona il campo con la complicità di tutte le amministrazioni pubbliche senza bonificare l’area.

Questa non è vita… è sopravvivenza!
Chi non accetta questo stato di cose e si unisce ad altri alla ricerca di una vita degna di essere vissuta, chi occupa le case sfitte, resiste agli sfratti, si ribella a condizioni di lavoro insopportabili e ostacola in tutti i modi possibili la distruzione dell’ambiente viene criminalizzato.
Sul territorio in cui viviamo due persone sono agli arresti domiciliari per aver lottato contro tutto questo, così come in questi giorni altri sono finiti in galera con l’accusa di essere dei
terroristi, perché No TAV.
Ma noi diciamo che il vero crimine è aver progettato questa situazione ed averla propagandata come il migliore dei mondi possibili. Il vero terrorista è lo Stato che affama, sfrutta, avvelena, divide, imprigiona la popolazione.

GIOBBE, TOFFO, NICO, CHIARA, MATTIA, CLAUDIO, LOLLO
LIBERE E LIBERI SUBITO!

CONCENTRAMENTO IN PIAZZA SAN FRANCESCO h 15.00 SARONNO

Solidali delle province di Varese e Milano

volanza anti repressioneCORTEO

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: