UNA FESTA

Oggi, ad un anno di distanza, abbiamo ri-occupato lo spazio in pieno centro storico in piazza Indipendenza/via Giuditta Pasta a Saronno.
L’occupazione sarà temporanea, e durerà limitatamente alla giornata dell’11 marzo, per poter festeggiare come si deve gli 8 anni dall’occupazione del Telos di via Milano.
La scelta della location non è casuale, infatti come scrivevamo lo scorso anno:
il centro di Saronno da qualche decennio sta subendo una lenta ma inesorabile trasformazione: da punto di riferimento per la città, per i giovani, per chi volesse vivere la città e la strada a centro commerciale a cielo aperto; da punto di ritrovo per centinaia di persone ad ogni ora del giorno a punto di passaggio in cui chi sosta viene guardato con sospetto; da spazio condiviso, vissuto e comune a spazio privato, videosorvegliato e arido.
Questa trasformazione non riguarda solo il centro di Saronno, ma anche i centri, o i quartieri, di diverse altre città: si chiama gentrificazione, ci dicono che si tratta di riqualificazione, quello che non dicono è che la presunta riqualificazione comporta l’aumento del costo della vita (affitti, spese, beni primari…) e di conseguenza l’arrivo di portafogli gonfi e l’allontanamento forzato della fetta di popolazione più povera.
In un centro storico di questo tipo non c’è spazio per luoghi di libera socialità e aggregazione, servono solo banche, negozi e videocamere. Perchè? Perchè ogni cambiamento deve essere in funzione del profitto, deve servire ad arricchire i pochi a discapito dei molti. Anche un bar aperto la sera viene visto male, turba il soporifero quieto vivere dei portafogli gonfi che si sono comprati un pezzo di centro. E allora la sera è bene che il centro sia deserto, al pari di come risulta deserto un centro commerciale, salvo qualche apertura serale strategica per aumentare i profitti, e allora ecco i giovedì sera estivi, ecco la notte bianca.
E’ ormai più di un progetto, è praticamente realtà, una realtà escludente e classista.
Ecco spiegate le ordinanze contro chi mangia o beve in giro, su un gradino per esempio; ecco spiegate le multe a chi chiede l’elemosina o l’allontanamento dei venditori ambulanti; ecco il perché dell’allontanamento dal centro cittadino delle manifestazioni, sia mai che oltre al denaro e al consumo si finisca per porsi qualche domanda. […]
Esistono anche altri modi di vivere gli spazi in comune, esistono altri modi per affrontare l’insicurezza diffusa su cui i politici di ogni schieramento fanno leva. Per cercare di incrinare l’isolamento individuale a cui siamo condannati. Perchè restiamo convinti che le città siano di chi le vive non di chi ha i soldi per comprarsele.

Questa sera faremo festa, e come ogni festa che si rispetti ci sarà del via-vai, ci saranno canti, ci sarà musica, ci sarà la gioia dello stare insieme. Anche di questo ci vogliamo riappropriare, in città come Saronno che negli ultimi anni hanno risentito terribilmente del terrorismo mediatico cui siamo ogni giorno bombardati. Ogni forma di vitalità è stata categorizzata e le è stata affiancata il reato specifico: passeggi una sera in centro con gli amici con una birra? Multa! Non si può bere fuori dai bar! Ridi e scherzi la sera ad alta voce? Disturbo della quiete pubblica! Ti rinfreschi ad una fontanella durante una calda giornata estiva? Stai ledendo al decoro della città! Dai alcuni volantini ai passanti contro il razzismo istituzionale e non? Stampa clandestina, distribuzione clandestina, reato! Multa! Giochi a pallone con i compagni di scuola in strada o in piazza? Allontanatevi, non si può!
Tutto è normatizzato, tutto è controllato.

Noi sabato sera faremo festa, la solita festa caotica e strabordante, senza inizio né fine. Lo faremo ancora più felici sapendo di farci beffe di sceriffi e ordinanze, di Questori e moralisti.

TeLOS itinerante – la saga continua

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: