TENTACOLI

Nel corso della pandemia del Covid-19, ci siamo resi conto di non conoscere a fondo la struttura e il funzionamento del sistema sanitario del paese in cui viviamo; ci sembrava invece un bagaglio di informazioni utile per affrontare gli eventi straordinari di questi mesi.
Le pagine che abbiamo scritto sono frutto di condivisione di letture, pensieri, critiche, dubbi. In questi due mesi siamo stati sommersi dai media con una marea di notizie, dati, interviste a questo o quell’esperto, conferenze e via dicendo.
Abbiamo pensato fin da subito che, per riuscire ad avere le idee chiare, avremmo dovuto capire bene come funzionano le cose e in che modo siamo arrivati a pagare sulla nostra pelle la malagestione della sanità; abbiamo iniziato a documentarci e fortunatamente in questo marasma di informazioni abbiamo trovato letture molto interessanti e stimolanti, grazie a chi ha cercato di analizzare e comprendere il momento che stiamo vivendo.
Cercando di approfondire gli argomenti trattati e andando a scoprire le fonti ufficiali ci siamo addentrati in un labirinto di informazioni spesso difficili da decifrare; la sensazione è che chi scrive leggi e norme e organizza la macchina statale sia molto abile nel redarre documenti di difficile comprensione per chi non mastica il burocratese, come noi. Ci siamo armati di pazienza e abbiamo provato a mettere insieme i pezzi, a decifrarli per poi restituirli, attraverso questo documento, in una forma leggibile.
Abbiamo poi provato a leggere le analogie fra i processi che determinano la gestione  della sanità e quelli che determinano la ridefinizione del territorio.
Oltre a pubblicarlo via web, inizieremo a diffonderlo a puntate nella zona di Saronno che viviamo maggiormente – il quartiere Matteotti e il retrostazione – e in alcuni punti nevralgici come il mercato e i parchi della città. La speranza è che questo possa servire come strumento utile all’analisi di ciò che ci circonda e possa dare degli spunti su quello che è, e che immaginiamo potrebbe diventare, l’ambiente in cui viviamo. Siamo sicuri che la conoscenza teorica vada affiancata alla spinta ad agire nel pratico – condividendo
esperienze, saperi, problemi, necessità e lottando insieme per migliorare le condizioni di vita a cui ci hanno abituati – per questo cercheremo di rendere questo testo anche un punto di partenza per conoscere persone, organizzando al più presto e con tutte le precauzioni del caso una serie di iniziative in zona, fra cui la distribuzione dello stesso nella sua forma completa e gratuitamente.

Il punto di partenza che proviamo continuamente a porci nelle nostre ricerche e che vorremmo proporre è quello di invitare tutti, a cominciare da noi stessi, a diffidare di chi sostiene di avere la verità, a non rimanere soddisfatti di spiegazioni superficiali cercando di andare a fondo delle questioni, rischiando di annoiarci a furia di leggere sull’argomento, con l’obbiettivo di radicalizzarsi.
Nel testo che abbiamo scritto non c’è intenzione alcuna di legittimazione dello Stato. Ragioniamo e scriviamo tenendo conto del fatto che facciamo parte di un sistema, viviamo in questa società come chiunque altro, con l’unica differenza che proviamo a metterci di traverso rispetto a tutte quelle cose che non riusciamo a mandare giù nel tentativo di avvicinarci al nostro ideale di vita migliore, libera dallo sfruttamento di un uomo su un altro uomo.
L’andamento è dal generale al particolare, per non dimenticarci del territorio in cui viviamo in un momento in cui tutto è sul filo del rasoio.

qui il pdf completo: TENTACOLI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: